Sarcopenia e sindrome da malassorbimento

Con il passare del tempo, l’inevitabile processo d’invecchiamento può causare senso di debolezza, perdita di resistenza, scarso equilibrio e disagi motori. 
Non è possibile alterare il naturale scorrere del tempo, ma è comunque possibile arginare i danni della Sarcopenia, grazie all’assunzione dei corretti integratori alimentari, in abbinamento a un corretto stile di vita.

Cos’è la Sarcopenia?

La progressiva perdita di massa e tono muscolare, in grado di ridurre drasticamente le capacità motorie del paziente, andando ad intaccare anche le più semplici attività quotidiane, è detta Sarcopenia.

La carenza di muscolatura, con conseguente atrofia muscolare (riduzione di volume del muscolo stesso) e compromissione del tessuto muscolare, può condurre a una situazione di grave deperimento, patologicamente non curabile, ma -se gestito correttamente- arginabile.

Cause Sarcopenia

Le cause della Sarcopenia possono essere varie; in primo luogo ovviamente troviamo il naturale processo di invecchiamento, che colpisce ogni essere umano, ma alcuni soggetti sono più propensi di altri a tale patologia.

I soggetti che conducono una vita sedentaria e che hanno un’alimentazione inadeguata alla salute dei muscoli (caratterizzata da uno scarso apporto proteico), risentono in modo più evidente delle conseguenze della Sarcopenia. 

Esistono diverse teorie relative alle cause scatenanti di questa patologia degenerativa:

  • il deterioramento delle cellule satellite: il malfunzionamento delle cellule mononucleate, che ripristinano la regolare funzione delle fibre muscolari in situazioni post traumatiche;
  • la progressiva carenza di ormone della crescita e testosterone;
  • l’ossidazione proteica: dovuta all’invecchiamento e -a sua volta- causa di un eccesso di lipofuscina e proteine reticolari.

Generalmente, si tende quindi a distinguere la patologia tra Sarcopenia Primaria (causata dall’età) e Sarcopenia Secondaria (correlata all’eccessiva sedentarietà, a malattie o alla malnutrizione).

Sarcopenia nell’anziano: Sarcopenia senile

Se la Sarcopenia è causata essenzialmente da un irreversibile processo d’invecchiamento, risulta evidente che i soggetti principalmente colpiti da tale patologia siano gli anziani.

La Sarcopenia inizia a manifestarsi generalmente tra i 40 e i 50 anni e mostra sintomi più evidenti generalmente nel giro di una decina di anni, dai 60 anni in su.

Il lento progredire della Sarcopenia diviene più incalzante con il passare del tempo, in concomitanza con l’invecchiamento del paziente: in media, ogni 10 anni, la Sarcopenia può comportare la perdita del 3-8% della massa muscolare.

Sintomi Sarcopenia 

Tra i principali sintomi della Sarcopenia troviamo:

  • atrofia muscolare;
  • perdita di resistenza;
  • stanchezza cronica;
  • riduzione della forza muscolare;
  • scarso equilibrio (anche durante la semplice deambulazione) che può provocare pericolose cadute;
  • aumento del dispendio energetico a riposo;
  • osteoporosi.

Nonostante l’inevitabile processo degenerativo della Sarcopenia, esistono integratori naturali e/o vitamine in grado di aiutare il metabolismo proteico e ridurre così la sintomatologia patologica.

Cure e integratori Sarcopenia: come aumentare il tono muscolare e combattere l’atrofia muscolare?

Un ridotto apporto di proteine nella dieta, il consumo eccessivo di cibi che causano acidità (come ad esempio i fritti) o uno scarso apporto di frutta e verdura possono influire sulla gravità e velocità dell’insorgenza della Sarcopenia nel paziente.

Un’alimentazione corretta ed equilibrata, in associazione a uno stile di vita attivo e all’assunzione dei corretti integratori, come Amino Collagen (l’integratore alimentare a base di Aminoacidi Essenziali, Collagene Idrolizzato, Vitamina B6, Vitamina C e D per il mantenimento di una normale funzione muscolare), possono aiutare a contrastare i sintomi della Sarcopenia.

Aumentare la massa muscolare negli anziani non è facile, ma il giusto apporto di proteine ed aminoacidi contribuisce al rafforzamento dei tessuti ed a contrastare la debolezza diffusa.

L’assunzione di integratori alimentari a base di amminoacidi è consigliato in caso di:

  • nutrizione muscolo-cartilaginea specifica;
  • terapie riabilitative post-operatorie;
  • sindrome da malassorbimento (sarcopenia).

Il collagene -inoltre- è elemento strutturale primario di ossa, cartilagini, tendini.

La Vitamina B6 riduce il senso di stanchezza ed affaticamento; il 

Calcio ascorbato ha una funzione antiossidante, favorisce l’assorbimento del ferro e aumenta le difese immunitarie, mentre la Vitamina D contribuisce al mantenimento del giusto contenuto di calcio nelle ossa.

La concentrazione di tutti questi principi attivi in un unico prodotto, rendono l’integratore naturale Amino Collagen un prezioso alleato nel contrastare l’avanzamento della Sarcopenia nell’anziano.

Sarcopenia e Diabete

La correlazione tra diabete e Sarcopenia è evidentemente dovuta a un’ulteriore problematica, legata ad ulteriori limitazioni alimentari e nutrizionali, che possono essere la causa di una minor qualità del muscolo.

Un’ulteriore rischio, in presenza di diabete senile, è dato dal fatto che i cambiamenti della muscolatura scheletrica, dovuti al processo d’invecchiamento e quindi alla Sarcopenia, contribuiscono allo sviluppo di insulino-resistenza.

Il muscolo scheletrico è infatti insulino-sensibile e, nell’anziano sarcopenico, la riduzione della massa muscolare può determinare una ridotta capacità di smaltimento del glucosio.

Il progressivo deterioramento del muscolo può quindi determinare una ridotta capacità ossidativa, con ulteriore aumento della produzione di radicali liberi nell’anziano.

Secondo una recente ricerca del Journal of the Endocrine Society, i pazienti afflitti da Sarcopenia, con conseguente riduzione della massa muscolare legata all’invecchiamento, hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2.

Amino Collagen - Aminoacidi e Collagene
Amino Collagen è un integratore alimentare a base di aminoacidi essenziali e collagene idrolizzato utile […]