Liquirizia: benefici e controindicazioni

Li conoscete i benefici della liquirizia? Sono molteplici…

La liquirizia è una radice ben nota per il suo gusto forte e deciso. Ingrediente base di molte caramelle, possiede proprietà in grado di dare benefici alla salute, se assunta in quantità moderata.

Vediamo insieme quali sono i principi attivi e i benefici che possiamo ottenere dalla liquirizia, ma anche le sue controindicazioni.

I principi attivi della liquirizia

Le proprietà della liquirizia sono fornite dai suoi numerosi principi attivi: glicirrizina presente maggiormente nella corteccia, flavonoidi, glucosio, amidi, cumarine, mannite e fitosteroli.

I benefici della liquirizia

Apparato gastrointestinale: la liquirizia, con le sue proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti aiuta ad alleviare e lenire i disturbi dell’aparato digerente in caso di ulcera gastrica e duodenale.

Inoltre risulta un buon rimedio in caso di acidità di stomaco se assunta sotto forma di infuso o decotto.

Pressione bassa: la liquirizia ha il beneficio di agire come vasocostrittore, e quindi, grazie al principio attivo della glicirizzia, aiuta ad alzare la pressione sanguigna in caso di ipotensione.

Tosse: la liquirizia è un ottimo toccasana per l’apparato respiratorio, con il suo potere di calmare la tosse e di far espellere il catarro dai bronchi.

Fegato: secondo alcuni studi effettuati, consumando per almeno tre giorni estratto a secco di liquirizia aiuta a proteggere il fegato e a migliorare i disturbi di chi soffre d’insufficienza epatica.

Gli antiossidanti di cui ne è ricca, sembrano favorire la riduzione dei trigliceridi e transaminasi nei tessuti del fegato, aumentando il glicogeno epatico. Inoltre, la liquirizia, ha proprietà depurative grazie alla prensenza di cumarine.

Stress: prendetevi una pausa e sorseggiate un tè alla liquirizia prima di andare a dormire, vi farà rilassare e contrastare l’insonnia grazie alla capacità di regolare gli zuccheri nel sangue stimolando, inoltre, i liquidi cerebrospinali.

Afrodisiaco: lo sapete che il profumo di questa pianta stimolerebbe il piacere femminile più di qualsiasi altra essenza?

Le controindicazioni
Chi soffre di ipertensione è opportuno moderare il consumo di liquirizia. L’assunzione frequente potrebbe aumentare la concentrazione di sodio nel sangue e di conseguenza ridurre la quantità di potassio.

Devono fare attenzione le donne che fanno uso di pillola anticoncezionale poiché l’assunzione di liquirizia, anche sotto forma di caramella, potrebbe causare peggioramento per chi soffre di ipertensione e ipopotassemia.

Sconsigliata inoltre a chi è allergico ai legumi, a chi soffre di insufficienza renale, alle donne in gravidanza e chi è soggetta di disturbi mestruali.

Se assunta in alte dosi potrebbe anche causare diarrea e ritenzione idrica.

Liquirizia: benefici e controindicazioni
Li conoscete i benefici della liquirizia? Sono molteplici… La liquirizia è una radice ben nota […]